pembroke welsh corgi lying on the sand under white cloud blue sky
Photo by Pixabay on Pexels.com

Problemi Oculari per i Cani in Spiaggia

L’estate è arrivata e con essa la voglia di trascorrere giornate in spiaggia con il nostro amico a quattro zampe.

Ma attenzione: il sole, la sabbia e il vento possono rappresentare un pericolo per gli occhi del tuo cane, causando irritazioni, infiammazioni e persino danni permanenti.

In questo blog, scopriremo quali sono i principali problemi oculari che possono colpire i cani in spiaggia e come prevenirli.

Nemici invisibili per gli occhi del tuo cane:

  • Sabbia: I minuscoli granelli di sabbia, trasportati dal vento, possono entrare in contatto con gli occhi del cane causando bruciore, arrossamento, prurito e, in casi gravi, abrasioni corneali. Inoltre, la sabbia può veicolare batteri e altri microrganismi che possono causare infezioni oculari.
  • Acqua salata: L’acqua di mare, ricca di sale, ha un effetto disidratante sulla superficie oculare del cane, favorendo l’insorgere di infiammazioni e irritazioni. Inoltre, l’evaporazione dell’acqua salata può depositare minuscoli cristalli di sale negli occhi, causando ulteriore fastidio.
  • Vento e sole: Il vento forte, oltre a portare con sé sabbia e polvere, può irritare la congiuntiva del cane. I raggi UV del sole, sebbene meno intensi rispetto a quelli umani, possono comunque provocare danni all’occhio, causando fotocheratiti (infiammazione della cornea) e congiuntiviti.

Razze a maggior rischio:

Alcune razze canine sono più predisposte a problemi oculari rispetto ad altre. Tra queste troviamo i cani brachicefali, come Bulldog, Carlini e Pechinesi, i cui occhi sporgenti sono maggiormente esposti a irritanti esterni e le cui palpebre non riescono a coprirli completamente.

L’importanza dell’igiene oculare:

Per prevenire o alleviare i fastidi causati da sabbia, acqua salata, vento e sole, è fondamentale prendersi cura dell’igiene oculare del proprio cane dopo ogni giornata in spiaggia.

Ecco alcuni consigli:

  • Sciacqua delicatamente gli occhi del cane con acqua tiepida e una salvietta morbida. Presta attenzione a rimuovere eventuali granelli di sabbia o residui di sale.
  • Utilizza una soluzione fisiologica specifica per l’igiene oculare canina e lacrime artificiali.
  • Se il tuo cane ha gli occhi arrossati, gonfi o presenta secrezioni anomale, consulta il veterinario. Potrebbe trattarsi di un’infezione o di un trauma che necessita di cure specifiche.

In aggiunta a queste semplici pratiche di igiene, ecco alcuni altri consigli per proteggere gli occhi del tuo cane in spiaggia:

  • Proteggi gli occhi dai raggi solari diretti.
  • Scegli gli orari meno assolati per la passeggiata in spiaggia. Le prime ore del mattino o le ultime ore del pomeriggio sono generalmente più fresche e meno affollate.
  • Fai fare al tuo cane frequenti pause all’ombra. In questo modo potrai controllare le sue condizioni e assicurargli un po’ di refrigerio.
  • Se il tuo cane tende a strofinarsi gli occhi con le zampe, evita il grattamento anche con un collare Elisabetta (a cono) e consulta il veterinario. Questo comportamento potrebbe essere un sintomo di prurito o irritazione.

Con un po’ di attenzione e premura, potrai garantire al tuo cane giornate in spiaggia divertenti e sicure, preservando la salute e il benessere dei suoi occhi.

Ricorda: in caso di dubbi o di qualsiasi problema agli occhi del tuo cane, consulta sempre il tuo veterinario di fiducia.