La salute e il benessere del nostro cane possono essere tutelati con semplici accortezze.

Le estati sempre più calde e gli inverni più miti stanno creando un ambiente ideale per la proliferazione di parassiti e malattie per i nostri animali domestici.

Quali sono i rischi?

  • Maggiore infestazione da parassiti: Zecche, pulci, zanzare e altri insetti nocivi sono più attivi e diffusi che mai, con il rischio di trasmettere malattie gravi come la filariosi, la leishmaniosi e la bartonellosi.

  • Diffusione di nuove malattie: Il cambiamento climatico sta favorendo l’espansione di malattie verso aree geografiche dove prima erano rare o assenti. Ad esempio, la leishmaniosi, un tempo tipica del centro-sud Italia, si sta diffondendo anche al nord.

  • Comportamento alterato: Stress, ansia e fobie possono manifestarsi nei nostri pet a causa di eventi climatici estremi come temporali o forti rumori.

In Europa, ci sono almeno

5 SPECIE DI ZANZARE INVASIVE

 

La diffusione di zanzare invasive in Europa, tra cui alcune in grado di trasmettere la filariosi, rappresenta un pericolo crescente per la salute dei nostri animali domestici.1

Bartonella nei gatti in Europa

In uno studio spagnolo, fino al

71,4% DEI GATTI

ha contratto la Bartonella, un batterio trasmesso dalle pulci in grado di provocare anemie e stati di infiammazione.

Dal 1983 a oggi

LE ZECCHE SI SONO DIFFUSE VERSO NORD PER ULTERIORI 

400 KM

in Norvegia, rispetto agli anni passati.5

LE ZECCHE SONO PRESENTI FINO A

2.000 MT

DI ALTITUDINE

e si stanno diffondendo notevolmente nell’Europa centrale.3

Si stima che nell’Europa meridionale

Si stima che nell’Europa meridionale

2,5 MILIONI

DI CANI ABBIANO CONTRATTO LA LEISHMANIOSI,

causata da un parassita molto pericoloso trasmesso dai flebotomi.4

 

Proteggere i nostri amici a quattro zampe dai cambiamenti climatici: guida completa e consigli utili

Il cambiamento climatico e il riscaldamento globale non rappresentano una minaccia solo per l’ambiente e la salute umana, ma anche per i nostri amati animali domestici.

Comprendere i rischi a cui sono esposti i nostri pet è il primo passo fondamentale per tutelarli e garantire loro una vita sana e felice.

    Insieme possiamo fare la differenza!

    Prendendoti cura del tuo animale domestico e tutelandolo dai rischi del cambiamento climatico, non solo gli garantirai una vita più sana e felice, ma contribuirai anche a creare un mondo più sostenibile per tutti.

    Consulta le nostre risorse informative e condividile con i tuoi amici e familiari!

    Un futuro migliore per i nostri pet e per il pianeta è nelle nostre mani!

    *1 – Fonte: Medlock, J. M., Hansford, K. M., Schaffner, F., Versteirt, V., Hendrickx, G., Zeller, H., & Van Bortel, W. (2012). A review of the invasive mosquitoes in Europe: ecology, public health risks, and control options. Vector borne and zoonotic diseases (Larchmont, N.Y.), 12(6), 435–447.
    https://doi.org/10.1089/vbz.2011.0814

    *2 – Fonte: Álvarez-Fernández, A., Breitschwerdt, E. B., & Solano-Gallego, L. (2018). Bartonella infections in cats and dogs including zoonotic aspects. Parasites & Vectors, 11(1), 1-21.

    *3 – Fonte A: Materna, J., Daniel, M., & Danielová, V. (2005). Altitudinal distribution limit of the tick Ixodes ricinus shifted considerably towards higher altitudes in central Europe: results of three years monitoring in the Krkonose Mts.(Czech Republic). Central European journal of public health, 13(1), 24-28.
    Fonte B: Semenza, J. C., & Suk, J. E. (2018). Vector-borne diseases and climate change: a European perspective. FEMS microbiology letters, 365(2), fnx244. https://doi.org/10.1093/femsle/fnx244

    *4 – Fonte: Le Rutte, E. A., van der Wilt, L. S., Bulstra, C. A., Nieboer, D., Kontoroupis, P., de Vlas, S. J., & Richardus, J. H. (2021). Incidence and geographical distribution of canine leishmaniosis in 2016—2017 in Spain and France. Veterinary Parasitology: Regional Studies and Reports, 25, 100613.

    *5 – Fonte: Jore, S., Viljugrein, H., Hofshagen, M., Brun-Hansen, H., Kristoffersen, A. B., Nygård, K., … & Ytrehus, B. (2011). Multi-source analysis reveals latitudinal and altitudinal shifts in range of Ixodes ricinus at its northern distribution limit. Parasites & vectors, 4(1), 1-11. https://parasitesandvectors.biomedcentral.com/articles/10.1186/1756-3305-4-84

    *6 – Fonte: Süss, J., & Schrader, C. (2004). Durch Zecken übertragene humanpathogene und bisher als apathogen geltende Mikroorganismen in Europa. Teil I: Zecken und Viren [Tick-borne human pathogenic microorganisms found in Europe and those considered nonpathogenic. Part I: Ticks and Viruses]. Bundesgesundheitsblatt, Gesundheitsforschung, Gesundheitsschutz, 47(4), 392–404. https://doi.org/10.1007/s00103-003-0766-3